suggerimenti per la produzione di testi scritti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

suggerimenti per la produzione di testi scritti

Messaggio  Admin il Lun Nov 03, 2008 10:38 pm

Exclamation Scrivere non vuol dire sapere scrivere, soprattutto se dietro richiesta da parte di qualcun altro, e nel nostro caso particolare dal docente che si propone di far conseguire ai propri studenti le abilità della scrittura.

A scuola, a partire dalle scuole primarie, uno degli obiettivi primari è quello di imparare a scrivere, cioè acquisire e sviluppare le tecniche di scrittura attraverso le proposte di temi, relazioni, saggi brevi, lettere ecc.
La capacità si saper scrivere, del resto, non è fine a se stessa poiché ciò che si impara attraverso il laboratorio di scrittura dovrà certamente essere messo in pratica da ciascuno di noi, giovane o adulto, nella vita di tutti i giorni.

Esistono diversi tipi di scrittura, così come esistono diversi tipi di testo, ma certamente la capacità della scrittura è strettamente collegata a quella della lettura ed è attraverso la lettura che diventiamo capaci di distinguere i diversi tipi di testo. Insomma, la buona scrittura non è frutto della genialità individuale;
Si impara a scrivere leggendo, in quanto nella lettura si apprendono concetti, informazioni, si ragiona su vari problemi di diversa natura che potrebbero costituire i contenuti dei nostri testi scritti. Ancora, attraverso la lettura si impara e si potenziano le capacità di esprimersi, di strutturare i concetti e di organizzare le frasi; si acquisisce la capacità di esporre le nostre idee con chiarezza, scorrevolezza, con un lessico appropriato e formalmente corretto dal punto di vista grammaticale.
Intanto, abbiamo un foglio bianco da riempire e non sappiamo cosa scrivere e come scrivere.
Diciamo subito che bisogna valutare alcune variabili importanti:
1. il destinatario del testo
2. il tipo di testo che dobbiamo scrivere
3. l’argomento da trattare
4. come si devono strutturare e legare i diversi messaggi
5. quale registro linguistico e quali parole usare
6. quale scopo ci proponiamo di conseguire: persuadere, esprimere i sentimenti, dimostrare una tesi ecc.
Facciamo un esempio:
• devo scrivere (emittente)
• una lettera (tipo di testo)
• ad un amica (destinatario)
• perché le scrivo (scopo)
• che cosa scrivo (argomento)
• che linguaggio uso (registro linguistico)
• come strutturo i contenuti (messaggio)
• in che modo glieli presento (prospettiva)

Lo stesso schema è da seguire se dobbiamo scrivere una domanda di lavoro o un tema in classe che produrranno testi scritti diversi perché diverse sono le variabili che devono essere considerate.
Tutto va soppesato con cura, prima di scrivere; un buon modo di cominciare è quello di procedere attraverso diverse fasi di lavoro e cioè:

• fissare il contenuto ricercando le idee
• organizzare le idee in una struttura chiara e puntuale
• definire il tipo di linguaggio da usare
• scrivere
• infine operare la correzione del testo scritto
Un altro importante elemento da considerare è il tempo che abbiamo a disposizione, poiché se la limitazione temporale non esiste ci si può organizzare come si vuole, ma a scuola viene assegnato un tempo limitato, che ci vincola e ci costringe ad organizzarci ponderando il tempo che ci occorre per le varie fasi di lavoro:
ciò deve essere fatto con razionalità e precisione.
Gli esperti dell’arte dello scrivere suggeriscono di predisporre una “scaletta” da seguire per la produzione del testo scritto che è utile considerare:
• la ricerca delle idee può effettuarsi con le informazioni che sono nella nostra mente, nella nostra memoria, nei documenti che ci vengono forniti, nell’osservazione della realtà, nei libri, nei CD rom, in internet
• l’organizzazione delle idee e la successiva strutturazione ci porta prima a ordinare le informazioni, scegliendo quelle da utilizzare e quelle da scartare, poi, individuato l’argomento centrale, le idee devono essere raggruppate in una struttura ordinata e logica coerente dal punto di vista del contenuto e coesa dal punto di vista sintattico,
• la verifica del lessico va fatta tenendo conto dell’argomento specifico, nonché del tipo di testo,
• Il controllo della punteggiatura può servire per migliorare la scorrevolezza del testo e la comprensione di chi lo legge.
In conclusione diamo una sintesi del processo di lavoro appropriato per molti tipi di testo:
• introduzione che consiste nel porre le premesse e le osservazioni di base per la trattazione dell’argomento,
• lo svolgimento che consiste nella trattazione dell’idea centrale, nello sviluppo dell’ argomento presentato nell’introduzione,
• la conclusione che ribadisce la validità del percorso testuale.

Queste indicazioni sono generali poiché i tipi di produzione scritta sono molto diversi tra loro e bisognerà adeguare le varie fasi di lavoro al testo prescritto.

Abbiamo dato qualche suggerimento pratico per migliorare la qualità del nostro testo scritto, ricordando ancora che l’aiuto più efficace è la lettura.
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 68
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente http://partecipiamo.0forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

il registro linguistico

Messaggio  mary_84 il Mar Nov 04, 2008 11:26 am

Vorrei chiedere se è possibile approfondire quest'argomento..esattamente cosa si intende? Quali sono i principali tipi di registri lingiustici nella lingua italiana contemporanea? Embarassed

mary_84

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 03.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggerimenti per la produzione di testi scritti

Messaggio  matte91 il Mar Nov 04, 2008 5:25 pm

La lettura come si diceva precedentemente, è un metodo infallibile per migliorare la propria scrittura! Io leggo tantissimo e posso dire che questo mi ha aiutato tantissimo a strutturare il mio metodo di scrittura.
Anche io durante le esercitazioni scolastiche faccio uso della scaletta per riordinare le tante idee sull'argomento da trattare. Credo che vada approfondito questo tipo di discorso Wink che risulta essere molto interessante.
avatar
matte91

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 29.10.08
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggerimenti per la produzione di testi scritti

Messaggio  =MaRy= il Mar Nov 04, 2008 5:34 pm

Anch'io leggo molto, ma non ho ancora raggiunto un buon metodo di scrittura Razz

=MaRy=

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 26
Località : Sestu :p

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

scrivere secondo me

Messaggio  Lady90 il Mar Nov 04, 2008 5:37 pm

scrivo libri per passione e solitamente non guardo la parte teorica della scrittura ma mi baso sulla mia esperienza linguistica stando attenta ai verbi da utilizzare e a come impostare l'argomento. semplicemente penso ke scrivere sia qualcosa che ti viene da dentro, se non hai fantasia o sentimenti è inutile provarci per il semplice gusto di farlo. Per scrivere devo prima di tutto avere l'ispirazione giusta che può sia basarsi su fatti personali e quindi realmente accaduti ma anche guardare un paesaggio o il mare o qualsiasi cosa che ci dia uno spunto. Un grande scrittore come Stephen King ha affermato che il metodo di un buon scrittore è "scrivere una parola al giorno" e lui stesso ha dichiarato di svolgere il suo lavoro proprio in questo modo. Mai scrivere secondo me quando ci si annoia o non si ha niente da fare ma farlo solo quando è il cuore che ce lo dice.
avatar
Lady90

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 27
Località : cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggerimenti per la produzione di testi scritti

Messaggio  mary_84 il Mar Nov 04, 2008 6:03 pm

Lady90 ha scritto:...ma anche guardare un paesaggio o il mare o qualsiasi cosa che ci dia uno spunto..

Mi hai fatto pensare all'infinito leopardiano..un paesaggio può ispirare tanti bei libri, documentari, ma anche spendide poesie!

"Sempre caro mi fu quest'ermo colle,
E questa siepe, che da tanta parte
De l'ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminato
Spazio di là da quella, e sovrumani
Silenzi, e profondissima quiete
Io nel pensier mi fingo, ove per poco
Il cor non si spaura. E come il vento
Odo stormir tra queste piante, io quello
Infinito silenzio a questa voce
Vo comparando: e mi sovvien l'eterno,
E le morte stagioni, e la presente
E viva, e 'l suon di lei. Così tra questa
Infinità s'annega il pensier mio:
E 'l naufragar m'è dolce in questo mare."


ma torniamo alla scrittura..anche io amo scrivere, però nel lavoro mi capita di stare ore al computer a scrivere relazioni tecniche a descrivere progetti..per cui quando torno a casa mi manca sia la voglia di scrivere che di leggere..e poi, questo linguaggio così tecnico, ha ristretto il mio vocabolario lingiustico che prima era molto ampio ed erudito! Sad

mary_84

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 03.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

registro linguistico

Messaggio  Lady90 il Mar Nov 04, 2008 7:14 pm

[b]In linguistica, si definisce registro lo stile e il tipo di lessico impiegati in un discorso, adeguati al destinatario del messaggio. Se ne distinguono diversi livelli:

Registro colloquiale. È un linguaggio molto simile a quello parlato quotidianamente in ambiti informali, fra amici e in famiglia.

Registro formale. È freddo, distaccato ed oggettivo, non esterna alcun sentimento interiore. Si usa quando il destinatario è uno sconosciuto oppure un'autorità.

Registro medio. È tipico dei messaggi semplici ma composti: è usato per intrattenersi con l'interlocutore senza badare troppo alla forma e senza esprimere familiarità con lui.

Registro solenne. È il linguaggio prestabilito, da usare in occasioni ufficiali. Segue un lessico preciso, previsto dal cerimoniale o dal galateo.
avatar
Lady90

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 27
Località : cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

registro linguistico

Messaggio  Admin il Mar Nov 04, 2008 7:26 pm

mary_84 ha scritto:Vorrei chiedere se è possibile approfondire quest'argomento..esattamente cosa si intende? Quali sono i principali tipi di registri lingiustici nella lingua italiana contemporanea? Embarassed

si intende la forma del linguaggio usata in diversi contesti; quando si comunica con un amico il messaggio si esprimerà in forma chiara e semplice, con la costruzione sintattica piana e lineare e con l'uso di termini comuni e informali; lo stile sarà perciò medio, senza pretese di solennità ed enfasi. Se assistiamo a una conferenza sul concetto di provvidenza del Manzoni, probabilmente il relatore userà un registro linguistico formale, con una sintassi complessa perchè deve esprimere concetti complessi e il lessico sarà ricercato e settoriale, cioè adatto all'argomento letterario.
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 68
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente http://partecipiamo.0forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggerimenti per la produzione di testi scritti

Messaggio  matte91 il Mar Nov 04, 2008 7:30 pm

mary_84 ha scritto:
Lady90 ha scritto:...ma anche guardare un paesaggio o il mare o qualsiasi cosa che ci dia uno spunto..

Mi hai fatto pensare all'infinito leopardiano..un paesaggio può ispirare tanti bei libri, documentari, ma anche spendide poesie!

"Sempre caro mi fu quest'ermo colle,
E questa siepe, che da tanta parte
De l'ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminato
Spazio di là da quella, e sovrumani
Silenzi, e profondissima quiete
Io nel pensier mi fingo, ove per poco
Il cor non si spaura. E come il vento
Odo stormir tra queste piante, io quello
Infinito silenzio a questa voce
Vo comparando: e mi sovvien l'eterno,
E le morte stagioni, e la presente
E viva, e 'l suon di lei. Così tra questa
Infinità s'annega il pensier mio:
E 'l naufragar m'è dolce in questo mare."


ma torniamo alla scrittura..anche io amo scrivere, però nel lavoro mi capita di stare ore al computer a scrivere relazioni tecniche a descrivere progetti..per cui quando torno a casa mi manca sia la voglia di scrivere che di leggere..e poi, questo linguaggio così tecnico, ha ristretto il mio vocabolario lingiustico che prima era molto ampio ed erudito! Sad


L'importante....è l'amore per la lettura...se c'è quello tutto viene di conseguenza...certe volte anche io preso da altro, e dalla caoticità in cui viviamo... non trovo il tempo per fermarmi e leggere, ma appena posso divoro dei libroni! Smile
avatar
matte91

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 29.10.08
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il registro linguistico

Messaggio  Pingu*-* il Mar Nov 04, 2008 7:33 pm

mary_84 ha scritto:Vorrei chiedere se è possibile approfondire quest'argomento..esattamente cosa si intende? Quali sono i principali tipi di registri lingiustici nella lingua italiana contemporanea? Embarassed


Il registro linguistico indica il linguaggio utilizzato nei diversi contesti sociologici. Ne esistono diversi varianti asseconda del destinatario e dall argomentazione:
-Registro colloquile: molto simile al linguaggio utilizzato nel quotidiano tra amici e famigliari (ambiti informali).
-Registro formale: Il lessico assume una forma distaccata e oggettiva , utilizzato in conversazioni con sconosciuti e/o autorità.
-Registro medio : è usato nelle conversazioni ,senza dare troppa attenzione alla forma lessicale e senza esprimere familiarità con l'interlocutore.
-Registro solenne. Linguaggio utilizzato in occasioni ufficiali. Con lessico preciso, preimpostato dal cerimoniale o dal galateo.
lol!
avatar
Pingu*-*

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 25
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggerimenti per la produzione di testi scritti

Messaggio  mary_84 il Mar Nov 04, 2008 8:22 pm

Pingu*-* ha scritto:
mary_84 ha scritto:Vorrei chiedere se è possibile approfondire quest'argomento..esattamente cosa si intende? Quali sono i principali tipi di registri lingiustici nella lingua italiana contemporanea? Embarassed


Il registro linguistico indica il linguaggio utilizzato nei diversi contesti sociologici. Ne esistono diversi varianti asseconda del destinatario e dall argomentazione:
-Registro colloquile: molto simile al linguaggio utilizzato nel quotidiano tra amici e famigliari (ambiti informali).
-Registro formale: Il lessico assume una forma distaccata e oggettiva , utilizzato in conversazioni con sconosciuti e/o autorità.
-Registro medio : è usato nelle conversazioni ,senza dare troppa attenzione alla forma lessicale e senza esprimere familiarità con l'interlocutore.
-Registro solenne. Linguaggio utilizzato in occasioni ufficiali. Con lessico preciso, preimpostato dal cerimoniale o dal galateo.
lol!

quindi possiamo dire che il registro linguistico usato in questo forum è di tipo "medio"? E' scritto, quindi si sta bene attenti alla punteggiatura, anche perché sennò magari le frasi vengono fraintese, è colloquiale ma non familiare...apparte quando si mettono le faccine!!! Laughing Laughing

mary_84

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 03.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

risp..

Messaggio  arby91 il Gio Nov 13, 2008 5:36 pm

molte persone..non hanno passione nello scrivere(compresa io Razz )...ma ciò nn vuol dire che non m piaccia leggere anzi..trovo nella lettura un mezzo per usare la mia immaginazione...invece nella scrittura..un modo per esprimersi!!
avatar
arby91

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 28.10.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggerimenti per la produzione di testi scritti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum