definisci la letteratura

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

definisci la letteratura

Messaggio  Admin il Mar Nov 11, 2008 5:28 pm

Rispondi esplicando:
1) cosa si intende per letteratura
2) cosa si intende per testo letterario
3) la differenza tra testo letterario in prosa e in poesia
4) definisci il genere letterario
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 68
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente http://partecipiamo.0forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  winnina1990 il Mar Nov 11, 2008 5:35 pm

La letteratura è la forma d'espressione umana che ha come mezzo d'espressione la parola e risultato il componimento verbale. Diretta espressione dell'intelletto umano e della sua capacità di concepire e intendere, ha come finalità le più disparate: la comunicazione, l'informazione, l'arte, l'istruzione, la memoria, l'intrattenimento
avatar
winnina1990

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 26
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  winnina1990 il Mar Nov 11, 2008 5:37 pm

Il testo letterario è scritto con l’intento di costituire un’opera d’arte. Una volta stabilito ciò che intende comunicare, l’autore studia attentamente l’uso della lingua e dei suoi mezzi espressivi per conseguire l’orma più efficace e più ricca di significato, stimolando la sensibilità emotiva e la capacità interpretativa del lettore.

Il testo letterario scaturisce dall’interiorità dell’autore, è una "finzione" che nasce dalla sua fantasia, anche quando riguarda fatti reali, e dalla sua sensibilità, costituendo un’interpretazione particolare e soggettiva dell’animo umano e del mondo.

Per comprendere pienamente un testo letterario non è sufficiente conoscere il codice linguistico in cui è scritto (livello denotativo), poiché termini e immagini si caricano di significati che vanno ben oltre il piano letterale rendendo più ricco e complesso significato del testo
avatar
winnina1990

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 26
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  winnina1990 il Mar Nov 11, 2008 5:39 pm

Testo letterario in prosa
Il testo narrativo è un testo in cui viene raccontata una storia, cioè una serie di eventi che si svolgono nel tempo e sono incentrati su uno o più personaggi. In particolare, diversamente dal testo narrativo di tipo pragmatico, che narra fatti realmente avvenuti per lo più a scopo informativo, il testo narrativo di tipo letterario è:
un testo nel quale la storia narrata è frutto di invenzione, ma è presentata e accettata dal lettore come se fosse veramente accaduta o potesse veramente accadere;
un testo nel quale la storia narrata ha in se stessa la sua ragion d'essere, cioè viene narrata per il piacere di chi narra e di chi ascolta o legge, mentre altre finalità (informare, convincere, stabilire le regole, educare, ecc.), nel caso siano presenti, risultano secondarie e inessenziali;
un testo in cui è importante non solo ciò che viene narrato, ma anche il modo in cui viene narrato, cioè l'elaborazione letteraria attraverso la quale prende forma la storia narrata.


Ultima modifica di winnina1990 il Mar Nov 11, 2008 5:51 pm, modificato 1 volta
avatar
winnina1990

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 26
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  CLAUDIETTA=) il Mar Nov 11, 2008 5:40 pm

1: La letteratura è la forma d'espressione umana che ha come mezzo d'espressione la parola e risultato il componimento verbale. Diretta espressione dell'intelletto, e dell'inconscio umano e della sua capacità di concepire e intendere, ha come finalità le più disparate: la comunicazione, l'informazione, l'arte, l'istruzione, la memoria, l'intrattenimento.
Per estensione la letteratura è anche l'insieme dei componimenti verbali.

2: Il testo letterario è scritto con l’intento di costituire un’opera d’arte. Una volta stabilito ciò che intende comunicare, l’autore studia attentamente l’uso della lingua e dei suoi mezzi espressivi per conseguire l’orma più efficace e più ricca di significato, stimolando la sensibilità emotiva e la capacità interpretativa del lettore.
Il testo letterario scaturisce dall’interiorità dell’autore, è una "finzione" che nasce dalla sua fantasia, anche quando riguarda fatti reali, e dalla sua sensibilità, costituendo un’interpretazione particolare e soggettiva dell’animo umano e del mondo.
Per comprendere pienamente un testo letterario non è sufficiente conoscere il codice linguistico in cui è scritto (livello denotativo), poiché termini e immagini si caricano di significati che vanno ben oltre il piano letterale rendendo più ricco e complesso significato del testo (livello connotativo).

3: Il testo letterario e i generi

Adottando una suddivisione un po’ approssimativa ma molto pratica, possiamo distinguere tre fondamentali tipi di testo letterario: quello di narrativa (in prosa), quello di poesia (in versi), quello teatrale (destinato ad essere recitato in teatro).

Ciascuno di essi comprende vari generi, cioè raggruppamenti d’opere omogenee caratterizzate da un preciso rapporto tra argomento trattato e forma espressiva. Ad esempio, il poema epico è tale perché tratta di guerra, d’eroi e delle loro eccezionali imprese ed è scritto in versi, in un linguaggio alto e solenne, denso di formule espressive ricorrenti.

L’idea della classificazione dei generi letterari risale al filosofo greco Aristotele (IV secolo a.C.), che tuttavia distingueva solamente il genere narrativo e quello drammatico.

Con l’andare del tempo la classificazione ha subito numerose trasformazioni, dando luogo sia a suddivisioni alquanto minuziose, sia a contaminazioni tra i generi tali da renderne difficile la definizione.

E' molto importante che il lettore sappia identificare i vari generi letterari per poter riconoscere gli elementi costitutivi di un testo, onde classificarlo e valutarlo criticamente in modo adeguato.

I testi di narrativa comprendono:

mito;
leggenda;
fiaba;
favola;
novella o racconto;
romanzo.
Quelli di poesia comprendono i generi:

epico;
lirico;
didascalico - allegorico.
Infine quelli teatrali comprendono:

tragedia;
commedia;
farsa;
dramma;
melodramma.
Tra i testi di narrativa, il genere della novella o racconto e quello del romanzo si suddividono a loro volta in numerosi sottogeneri, secondo la tematica (ad es., romanzo d’avventura, d’amore, storico, cavalleresco, poliziesco, nero, rosa, ecc.), degli intenti dell’autore (ad es., romanzo umoristico, realistico, psicologico, ecc.) o del valore artistico (ad es., romanzo classico, d’appendice, di consumo, ecc.).

Soprattutto in questo secolo, e in particolare negli ultimi decenni, si è verificata una vera e propria proliferazione di sottogeneri e, all’interno dei sottogeneri, di un gran numero di sottospecie (ad es., il romanzo giallo può essere d’azione, psicologico, sociale, politico, di spionaggio, ecc.).
avatar
CLAUDIETTA=)

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 26
Località : San Sperate

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  winnina1990 il Mar Nov 11, 2008 5:41 pm

POESIA
La parola poesia deriva dal verbo poièin, che in greco vuol dire fare. Come è fatta e come si fa una poesia? Cosa accade nel linguaggio poetico, cosa lo differenzia dalla prosa e lo avvicina al ritmo, alla musica? Quali sono gli elementi che fanno di un testo scritto una poesia e non uno sfogo emotivo, una pagina di diario? Cosa significa verso e cosa distingue un testo in versi da una prosa? Come si legge ad alta voce un testo in versi, e perché è importante, saper leggere adeguatamente i versi?
Gli incontri di POESIA/LETTERATURA/PERFORMANCE affronteranno la lettura dei testi poetici, degli autori della tradizione letteraria ma anche degli allievi, per proporre una conoscenza consapevole della misteriosa cosa poetica e del suo funzionamento linguistico. Il programma è articolato in una serie di lezioni durante le quali gli allievi apprenderanno, tramite la lettura ad alta voce e l’analisi testuale a riconoscere lo specifico del linguaggio poetico e le sue modalità espressive, oltre che alcune tematiche e linee portanti della cultura letteraria contemporanea. Attraverso tale esemplarità teorico-pratica sarà possibile integrare il corso, per gli studenti che abbiano le loro ‘poesie nel cassetto’, affrontando la pratica attuale della propria scrittura, imparando a ‘riconoscere’ nelle loro stesse poesie gli elementi stilistici, tematici, lessicali e retorici che ne possano favorire il funzionamento testuale e l’approdo ad un significare consapevole delle proprie potenzialità e dei propri mezzi espressivi.
avatar
winnina1990

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 26
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  winnina1990 il Mar Nov 11, 2008 5:42 pm

GENERE LETTERARIO
Pur se ad una superficiale osservazione sembra possa contenere più di un elemento di contatto all'interno dei suoi vari generi, la letteratura - in particolar modo quella di successo - viene convenzionalmente suddivisa in una molteplicità di sottogeneri che ne rendono la classificazione molto più semplice, al pari di una discussione critica maggiormente precisa. Una classificazione identica può essere fatta anche per il fumetto ed il manga (molto più con quest'ultimo che non con il primo, per la verità).

Una prima distinzione, comunque, può subito essere fatta: si distingue generalmente tra poesia, prosa e teatro. La prima sono i classici componimenti in versi, che cercano di riprodurre la musicalità di un suono attraverso le parole, la seconda, cui ci si può riferire anche con il più particolare termine di narrativa, raggruppa in sé i racconti e i romanzi, ovvero tutte quelle opere non in versi.

Capita sovente che ci si riferisca genericamente a narrativa per un romanzo od un racconto, se non si riesce a trovargli una ben definita classificazione. Tenendo conto che all'interno delle forme narrative possono trovarsi generi spuri come quelli del fotoromanzo (letteralmente un romanzo per immagini) o degli screenplay (le sceneggiature, cinematografiche o televisive che siano, fonte di attenzione, in anni recenti, per il mercato editoriale).

Il teatro, infine, è da considerarsi una forma d'arte a parte, che spesso fonde insieme le prime due e sovente vi unisce la musica, dando origine all'opera lirica in primis (che si fonda per la parte testuale su libretti talvolta scritti da veri e propri poeti) e, nella forma più moderna, al musical
avatar
winnina1990

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 26
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

letteratura

Messaggio  Lady90 il Mar Nov 11, 2008 5:50 pm

LA LETTERATURA è UNA FORMA DÌ ESPRESSIONE DELL'UOMO CHE SI ESPLICITA ATTRAVERSO L'USO DELLA PAROLA. PUò ESSERE ORALE O SCRITTO ANCHE SE QUEST'ULTIMO è GENERALMENTE PIù CONOSCIUTO. LA LETTERATURA SI DISTINGUE IN:
POESIA;
PROSA;
TEATRO;
IL TESTO LETTERARIO È SCRITTO CON L’INTENTO DI COSTITUIRE UN’OPERA D’ARTE. UNA VOLTA STABILITO CIÒ CHE INTENDE COMUNICARE, L’AUTORE STUDIA ATTENTAMENTE L’USO DELLA LINGUA E DEI SUOI MEZZI ESPRESSIVI PER CONSEGUIRE L’ORMA PIÙ EFFICACE E PIÙ RICCA DI SIGNIFICATO, STIMOLANDO LA SENSIBILITÀ EMOTIVA E LA CAPACITÀ INTERPRETATIVA DEL LETTORE. IL TESTO LETTERARIO SCATURISCE DALL’INTERIORITÀ DELL’AUTORE, È UNA "FINZIONE" CHE NASCE DALLA SUA FANTASIA, ANCHE QUANDO RIGUARDA FATTI REALI, E DALLA SUA SENSIBILITÀ, COSTITUENDO UN’INTERPRETAZIONE PARTICOLARE E SOGGETTIVA DELL’ANIMO UMANO E DEL MONDO, PER COMPRENDERE PIENAMENTE UN TESTO LETTERARIO NON È SUFFICIENTE CONOSCERE IL CODICE LINGUISTICO IN CUI È SCRITTO (LIVELLO DENOTATIVO), POICHÉ TERMINI E IMMAGINI SI CARICANO DI SIGNIFICATI CHE VANNO BEN OLTRE IL PIANO LETTERALE RENDENDO PIÙ RICCO E COMPLESSO SIGNIFICATO DEL TESTO (LIVELLO CONNOTATIVO).
LA DIFFERENZA PRINCIPALE TRA PROSA E POESIA È CHE L'OPERA DI POESIA È SCRITTA IN VERSI DI VARIA LUNGHEZZA MENTRE L'OPERA IN PROSA È SCRITTA IN RIGHI, PER ESTESO. MENTRE LE POESIE SI DIVIDONO IN STROFE E POSSONO PRESENTARE (A VOLTE) DELLE RIME, LE OPERE IN PROSA SI DIVIDONO IN PARAGRAFI.

I GENERI LETTERARI SONO CATEGORIE RETORICHE CON LE QUALI SI CLASSIFICANO LE OPERE LETTERARIE IN BASE ALLE CARATTERISTICHE DI CONTENUTO E FORMA. I GENERI VENGONO SOLLECITATI A CAMBIAMENTI QUANDO SI VERIFICANO MODIFICAZIONI NELLA STRUTTURA SOCIALE E CULTURALE.

I generi classici sono:
• epica
• elegia
• lirica
• narrativa
• tragedia
• commedia
• satira
• saggistica
• storiografia
• umorismo
I generi e sottogeneri della narrativa di genere sono invece:
• azione/avventura
• erotico
• fantastico
• fantascienza
• fantasy
• horror
• giallo
• noir
• poliziesco
• legal thriller
• medical thriller
• spionaggio
• mystery
• romantico
• western
avatar
Lady90

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 27
Località : cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  Vale il Mar Nov 11, 2008 5:51 pm

1)Per letteratura s'intende un complesso di opere in versi o in prosa con finalità comunicative, informative ma anche istruttive e di intrattenimento del lettore.

2)Il testo letterario è un tipo di testo scritto con l’intento di costituire un’opera d’arte. Una volta stabilito ciò che intende comunicare, l’autore studia attentamente l’uso della lingua e dei suoi mezzi espressivi per conseguire l’orma più efficace e più ricca di significato, stimolando la sensibilità emotiva e la capacità interpretativa del lettore.

3)La differenza tra testo letterario scritto in prosa e testo letterario scritto in poesia è la seguente: mentre la poesia indica l'arte di rappresentare fatti, immagini, sentimenti, con parole disposte secondo un ritmo determinato e in versi, la prosa è il modo comune di esprimersi, disteso, sciolto, non organizzato secondo le regole del metro.

4)Infine il genere letterario indica la specifica forma e il particolare modo espositivo usati per comunicare determinati contenuti o significati.
Vale.... Embarassed
avatar
Vale

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 25
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  matte91 il Mar Nov 11, 2008 5:56 pm

Arrow 1-4)
La letteratura è la forma d'espressione umana che ha come mezzo d'espressione la parola e risultato il componimento verbale. Diretta espressione dell'intelletto, e dell'inconscio umano e della sua capacità di concepire e intendere, ha come finalità le più disparate: la comunicazione, l'informazione, l'arte, l'istruzione, la memoria, l'intrattenimento.
La letteratura si differenzia in vari generi letterari. In particolare in quelli che sono considerati generi classici (nel senso di nobili) e in tutta una serie di generi contemporanei a connotazione ed uso più commerciale (quindi considerati spesso meno nobili) ai quali ci si riferisce con il termine letteratura di genere o, visto che si tratta in particolare di opere di narrativa, narrativa di genere.

I generi classici sono:

epica
elegia
lirica
narrativa
tragedia
commedia
satira
saggistica
storiografia
umorismo

I generi e sottogeneri della narrativa di genere sono invece:

azione/avventura
erotico
fantastico
fantascienza
fantasy
horror
giallo
noir
poliziesco
legal thriller
medical thriller
spionaggio
mystery
romantico
western
Arrow 2 Testo Letterario
Il testo letterario è scritto con l’intento di costituire un’opera d’arte. Una volta stabilito ciò che intende comunicare, l’autore studia attentamente l’uso della lingua e dei suoi mezzi espressivi per conseguire l’orma più efficace e più ricca di significato, stimolando la sensibilità emotiva e la capacità interpretativa del lettore.
Il testo letterario scaturisce dall’interiorità dell’autore, è una "finzione" che nasce dalla sua fantasia, anche quando riguarda fatti reali, e dalla sua sensibilità, costituendo un’interpretazione particolare e soggettiva dell’animo umano e del mondo.
Per comprendere pienamente un testo letterario non è sufficiente conoscere il codice linguistico in cui è scritto (livello denotativo), poiché termini e immagini si caricano di significati che vanno ben oltre il piano letterale rendendo più ricco e complesso significato del testo (livello connotativo).


Arrow 3)
Una prima distinzione, può subito essere fatta: si distingue generalmente tra poesia e prosa. La prima sono i classici componimenti in versi, che cercano di riprodurre la musicalità di un suono attraverso le parole, la seconda, cui ci si può riferire anche con il più particolare termine di narrativa, raggruppa in sé i racconti e i romanzi, ovvero tutte quelle opere non in versi.


Ultima modifica di matte91 il Mar Nov 11, 2008 6:21 pm, modificato 1 volta
avatar
matte91

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 29.10.08
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  pimpi92 il Mar Nov 11, 2008 5:59 pm

Per letteratura si intende un complesso di testi appartenenti ad una data lingua o ad una data cultura, in più è una forma d'espressione umana che ha come mezzo d'espressione la parola e risultato il componimento verbale. Diretta espressione dell'intelletto, e dell'inconscio umano e della sua capacità di concepire e intendere, ha come finalità le più disparate: la comunicazione, l'informazione, l'arte, l'istruzione, la memoria, l'intrattenimento.
Per estensione la letteratura è anche l'insieme dei componimenti verbali.
avatar
pimpi92

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 25
Località : ....Ussana....

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  SiSSy*_* il Mar Nov 11, 2008 6:01 pm

1) Per letteratura si intende un complesso di testi appartenenti ad una data lingua o ad una data cultura. Benché oggigiorno si tenda a considerare letteratura solo l'insieme dei testi scritti di una cultura, numerose culture hanno avuto ed hanno tuttora una ricca letteratura orale, la cui conservazione e trasmissione era affidata a figure istituzionali, come gli amusnaw della letteratura berbera della Cabilia o i druidi di quella celtica. I testi letterari, sia scritti che orali, possono essere tanto in prosa quanto in versi, e oltre che per il loro contenuto sono spesso apprezzati per il loro valore artistico, legato a fattori estetici.

2) Il testo letterario è scritto con l’intento di costituire un’opera d’arte. Una volta stabilito ciò che intende comunicare, l’autore studia attentamente l’uso della lingua e dei suoi mezzi espressivi per conseguire l’orma più efficace e più ricca di significato, stimolando la sensibilità emotiva e la capacità interpretativa del lettore.Il testo letterario scaturisce dall’interiorità dell’autore, è una "finzione" che nasce dalla sua fantasia, anche quando riguarda fatti reali, e dalla sua sensibilità, costituendo un’interpretazione particolare e soggettiva dell’animo umano e del mondo.Per comprendere pienamente un testo letterario non è sufficiente conoscere il codice linguistico in cui è scritto (livello denotativo), poiché termini e immagini si caricano di significati che vanno ben oltre il piano letterale rendendo più ricco e complesso significato del testo (livello connotativo).


3) Il testo poetico è un testo in cui l’autore esprime in versi e in forma
soggettiva e suggestiva il suo mondo interiore e il suo particolare modo
di vedere la realtà.
La prosa è una forma di espressione linguistica non sottomessa alle regole della versificazione. Il concetto di prosa va considerato in opposizione a quello di poesia: esso infatti indica una struttura che non presenta l'"a capo" del verso (regolato da norme metriche, esigenze ritmiche, volontà di espressione), ma procede diritta, completando il rigo ed usando l'"a capo" solo per indicare una separazione non metrico-ritmica ma concettuale, tra sequenze non obbligate da vincoli formali.

4) Si può affermare, quindi, che il "genere letterario" rappresenta una costruzione concettuale astratta, attraverso la quale si cerca di cogliere alcune caratteristiche comuni e quindi un'unità all'interno di una molteplicità di fenomeni simili per forma o contenuto. In alcuni casi questa categoria astratta si sviluppa più o meno contemporaneamente al fenomeno o alla serie di fenomeni che intende definire - come ad esempio nel caso del "dramma borghese" - e può avere quindi un carattere programmatico, molto più spesso essa rappresenta tuttavia una costruzione a posteriori da parte della critica, come ad esempio nel caso del "Bildungsroman" ma anche dell'"autobiografia".
Questa natura astratta e per così dire "costruita" del "genere letterario" ne implica necessariamente anche il carattere storico. Poiché il "genere" non è infatti una realtà o un'essenza naturale eterna, bensì il prodotto di un'operazione concettuale, esso risulta storicamente determinato in almeno due sensi. Storicamente determinata è innanzitutto la definizione stessa del genere, che non a caso nasce in una certa epoca ben determinata, quando l'evoluzione della società, della cultura o della religione consentono o impongono di fissare l'attenzione su determinati fenomeni o su determinate caratteristiche di un certo numero di opere letterarie. Storicamente determinato è però anche l'oggetto stesso della definizione del genere, vale a dire quell'insieme più o meno omogeneo di fenomeni che vengono raccolti sotto di essa. Queste due determinazioni storiche possono coincidere, come nel caso del "dramma borghese" e, almeno in parte, anche del "Bildungsroman", mentre in altri casi il riconoscimento e quindi la definizione del "genere" può essere anche di molto posteriore al presentarsi del fenomeno da essa indicato (esempio)??
Questa natura profondamente storica dei "generi letterari" viene inoltre accresciuta dal fatto che anche il significato degli stessi "generi" muta e si evolve con il tempo. Esistono infatti innanzitutto dei generi per così dire "morti" o conclusi, che riguardano cioè determinate opere prodotte in un ben preciso arco temporale, come ad esempio il "dramma barocco" o il "dramma borghese", che possono tutt'al più aver conosciuto delle riprese con il valore di una semplice citazione storica. Vicino a questi esistono però anche altri "generi" che coprono produzioni appartenenti a un lungo arco di tempo e che giungono spesso fino al presente. Anche nel caso in cui le caratteristiche riconosciute come tipiche del genere restino relativamente stabili, il significato del genere muta con il mutare del "sistema letterario", vale a dire in relazione all'apparire o allo scomparire di altri generi o al mutare dei contesti storici, sociali e culturali. È evidente, ad esempio, che il fatto di scrivere una poesia in forma di sonetto all'epoca di Opitz o dopo la seconda guerra mondiale, tanto per prendere due momenti estremi, ha significati assolutamente diversi. Anche il fatto di scrivere una tragedia di stampo classico nella prima o nella seconda metà del Settecento, prima o dopo la comparsa del nuovo genere che è il "dramma borghese", riveste un significato e un valore differenti.
avatar
SiSSy*_*

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.11.08
Età : 26
Località : Sestu

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  TO:) il Mar Nov 11, 2008 6:01 pm

1) Cosa si intende per letteratura?
La letteratura è la forma d'espressione umana che ha come mezzo d'espressione la parola e risultato il componimento verbale.

2) Cosa si intende per testo letterario?
Il termine testo (dal latino textus "intreccio, tessuto") sta ad indicare un insieme di parole, scritte od orali, strutturato in base alle norme di una certa lingua per comunicare un messaggio.
Il testo letterario scaturisce dall’interiorità dell’autore, è una "finzione" che nasce dalla sua fantasia, anche quando riguarda fatti reali, e dalla sua sensibilità, costituendo un’interpretazione particolare e soggettiva dell’animo umano e del mondo.

3) Qual'è la differenza tra testo letterario in prosa e in poesia?

La differenza tra testo letterario in prosa e in poesia è:

- La poesia è l'arte di usare, per trasmettere il proprio messaggio; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa.
- La prosa invece è un modo di esprimersi, di scrivere non costretto da schemi metrici.

4) Definisci il genere letteraio.

I generi letterari sono categorie retoriche con le quali si classificano le opere letterarie in base a caratteristiche di contenuto e di forma. Wink
avatar
TO:)

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 25
Località : Ussana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  pimpi92 il Mar Nov 11, 2008 6:04 pm

Il testo letterario è scritto con l’intento di costituire un’opera d’arte. Una volta stabilito ciò che intende comunicare, l’autore studia attentamente l’uso della lingua e dei suoi mezzi espressivi per conseguire l’orma più efficace e più ricca di significato, stimolando la sensibilità emotiva e la capacità interpretativa del lettore.
Il testo letterario scaturisce dall’interiorità dell’autore, è una "finzione" che nasce dalla sua fantasia, anche quando riguarda fatti reali, e dalla sua sensibilità, costituendo un’interpretazione particolare e soggettiva dell’animo umano e del mondo.
Per comprendere pienamente un testo letterario non è sufficiente conoscere il codice linguistico in cui è scritto (livello denotativo), poiché termini e immagini si caricano di significati che vanno ben oltre il piano letterale rendendo più ricco e complesso significato del testo (livello connotativo).
avatar
pimpi92

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 25
Località : ....Ussana....

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  pimpi92 il Mar Nov 11, 2008 6:06 pm

Il testo poetico è un testo in cui l’autore esprime in versi e in forma
soggettiva e suggestiva il suo mondo interiore e il suo particolare modo
di vedere la realtà.
La prosa è una forma di espressione linguistica non sottomessa alle regole della versificazione. Il concetto di prosa va considerato in opposizione a quello di poesia: esso infatti indica una struttura che non presenta l'"a capo" del verso (regolato da norme metriche, esigenze ritmiche, volontà di espressione), ma procede diritta, completando il rigo ed usando l'"a capo" solo per indicare una separazione non metrico-ritmica ma concettuale, tra sequenze non obbligate da vincoli formali.
avatar
pimpi92

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 25
Località : ....Ussana....

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  pimpi92 il Mar Nov 11, 2008 6:07 pm

I generi letterari sono le varie forme o maniere di scrivere comunemente usate tra gli uomini di una data epoca e regione, poste in relazione costante con determinati contenuti. Adottando una suddivisione un po’ approssimativa ma molto pratica, possiamo distinguere tre fondamentali tipi di testo letterario: quello di narrativa (in prosa), quello di poesia (in versi), quello teatrale (destinato ad essere recitato in teatro).
Ciascuno di essi comprende vari generi, cioè raggruppamenti d’opere omogenee caratterizzate da un preciso rapporto tra argomento trattato e forma espressiva. Ad esempio, il poema epico è tale perché tratta di guerra, d’eroi e delle loro eccezionali imprese ed è scritto in versi, in un linguaggio alto e solenne, denso di formule espressive ricorrenti.
L’idea della classificazione dei generi letterari risale al filosofo greco Aristotele (IV secolo a.C.), che tuttavia distingueva solamente il genere narrativo e quello drammatico.
Con l’andare del tempo la classificazione ha subito numerose trasformazioni, dando luogo sia a suddivisioni alquanto minuziose, sia a contaminazioni tra i generi tali da renderne difficile la definizione.
E' molto importante che il lettore sappia identificare i vari generi letterari per poter riconoscere gli elementi costitutivi di un testo, onde classificarlo e valutarlo criticamente in modo adeguato.
I testi di narrativa comprendono:
• mito;
• leggenda;
• fiaba;
• favola;
• novella o racconto;
• romanzo.
Quelli di poesia comprendono i generi:
• epico;
• lirico;
• didascalico - allegorico.
Infine quelli teatrali comprendono:
• tragedia;
• commedia;
• farsa;
• dramma;
• melodramma.
Tra i testi di narrativa, il genere della novella o racconto e quello del romanzo si suddividono a loro volta in numerosi sottogeneri, secondo la tematica (ad es., romanzo d’avventura, d’amore, storico, cavalleresco, poliziesco, nero, rosa, ecc.), degli intenti dell’autore (ad es., romanzo umoristico, realistico, psicologico, ecc.) o del valore artistico (ad es., romanzo classico, d’appendice, di consumo, ecc.).
Soprattutto in questo secolo, e in particolare negli ultimi decenni, si è verificata una vera e propria proliferazione di sottogeneri e, all’interno dei sottogeneri, di un gran numero di sottospecie (ad es., il romanzo giallo può essere d’azione, psicologico, sociale, politico, di spionaggio, ecc.).
avatar
pimpi92

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 25
Località : ....Ussana....

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  =MaRy= il Mar Nov 11, 2008 6:11 pm

1)La letteratura è la forma d'espressione umana che ha come mezzo d'espressione la parola e risultato il componimento verbale. Diretta espressione dell'intelletto, e dell'inconscio umano e della sua capacità di concepire e intendere, ha come finalità le più disparate come la comunicazione, l'informazione, l'arte, l'istruzione, la memoria, l'intrattenimento.

2) Il testo letterario è scritto con l’intento di costituire un’opera d’arte. Una volta stabilito ciò che intende comunicare, l’autore studia attentamente l’uso della lingua e dei suoi mezzi espressivi per conseguire l’orma più efficace e più ricca di significato, stimolando la sensibilità emotiva e la capacità interpretativa del lettore.

3) La differenza è che il testo in prosa è scritto per esteso, mentre in poesia è scritto in versi.



4) I generi letterari sono categorie retoriche con le quali si classificanio le opere letterarie in base alle caratteristiche forma e al contenuto.

=MaRy=

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 26
Località : Sestu :p

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  Pingu*-* il Mar Nov 11, 2008 6:12 pm

[quote="Admin"]Rispondi esplicando:
1) cosa si intende per letteratura
La letteratura è la forma d'espressione umana che ha come mezzo d'espressione la parola e risultato il componimento verbale .Il componimento verbale può essere sia orale che scritto. Benché oggigiorno si tenda a considerare letteratura solo l'insieme dei componimenti verbali scritti, numerose culture hanno avuto ed hanno tuttora una ricca letteratura orale la cui conservazione e trasmissione è stata affidata a figure istituzionali.La letteratura si differenzia in vari generi. In particolare in quelli che sono considerati generi classici (nel senso di nobili) e in tutta una serie di generi contemporanei a connotazione ed uso più commerciale (quindi considerati spesso meno nobili) ai quali ci si riferisce con il termine letteratura di genere o, visto che si tratta in particolare di opere di narrativa, narrativa di genere.
2) cosa si intende per testo letterario
Il testo letterario è scritto con l’intento di costituire un’opera d’arte. Una volta stabilito ciò che intende comunicare, l’autore studia attentamente l’uso della lingua e dei suoi mezzi espressivi per conseguire l’orma più efficace e più ricca di significato, stimolando la sensibilità emotiva e la capacità interpretativa del lettore.
Il testo letterario scaturisce dall’interiorità dell’autore, è una "finzione" che nasce dalla sua fantasia, anche quando riguarda fatti reali, e dalla sua sensibilità, costituendo un’interpretazione particolare e soggettiva dell’animo umano e del mondo.
Per comprendere pienamente un testo letterario non è sufficiente conoscere il codice linguistico in cui è scritto (livello denotativo), poiché termini e immagini si caricano di significati che vanno ben oltre il piano letterale rendendo più ricco e complesso significato del testo (livello connotativo).
3) la differenza tra testo letterario in prosa e in poesia
La PROSA (dal lat. oratĭo) è un Modo di esprimersi e/o di scrivere non costretto da schemi metrici; mentre LA POESIA (dal latino poēsis, che risale al greco póiēsis, da poiéō, fare, comporre, creare)è l' arte e la tecnica di esprimersi in versi, cioè in parole disposte secondo un ritmo ottenuto seguendo le regole metriche.
4) definisci il genere letterario
All'interno dei suoi vari generi, la letteratura - in particolar modo quella di successo - viene convenzionalmente suddivisa in una molteplicità di sottogeneri che ne rendono la classificazione molto più semplice, al pari di una discussione critica maggiormente precisa.Una prima distinzione, comunque, può subito essere fatta: si distingue generalmente tra poesia, prosa e teatro. La prima sono i classici componimenti in versi, che cercano di riprodurre la musicalità di un suono attraverso le parole, la seconda, cui ci si può riferire anche con il più particolare termine di narrativa, raggruppa in sé i racconti e i romanzi, ovvero tutte quelle opere non in versi.
tongue cyclops Rolling Eyes

Pingu*-*
avatar
Pingu*-*

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 28.10.08
Età : 25
Località : Cagliari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: definisci la letteratura

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum